La Raccolta

La bevanda del tè è prodotta dalle foglie della Camellia Sinensis e della Camellia Assamica, piante sempre verdi della famiglia delle Cameliacee che possono raggiungere, se lasciate al loro naturale sviluppo, anche i trenta metri di altezza; necessita di abbondante umidità, regolari precipitazioni alternate a giornate di sole. Le giovani piante vengono potate con regolarità per limitare la crescita ad una altezza di 120 cm circa, in modo da favorire la raccolta manuale. I fiori del te vengono strappati in boccioli per permettere alla foglie di ricevere maggior nutrimento.

E’ bene che la raccolta delle foglie inizi molto prima dello spuntar del giorno e termini poco dopo. Le foglioline vanno staccate con le unghie, non con le dita, per non alterarne il gusto e la freschezza… Le migliori sono quelle di colore biancastro dalla forma di lingue di passero o di chicchi di grano. L’ideale sarebbe trovare una foglia per ogni germoglio; se ve ne sono due la qualità è ancora buona, ma, se le foglie sono di più, si otterrà un prodotto scadente”
(Brano tratto dal Ta Kuan Ch’a Lun, trattato scritto dall’imperatore Hui Tsung (1101 – 1125), dinastia Sung)

Di solito si inizia la raccolta su piante di almeno tre anni, tenendo presente sempre il periodo dell’anno. In Cina il raccolto migliore si ottiene in primavera, prima che le foglie più tenere s’ingrossano con le piogge. In Indonesia invece, i raccolti migliori si ottengono nei mesi più secchi, cioè verso settembre. Particolare fama hanno i periodi di raccolta indiani, che determinano la classificazione dei tè: sia nei Darjeeling che negli Assam infatti, i tè vengono nominati First Flush (aprile – maggio), In Between (verso la metà di maggio), Second Flush (fine maggio e tutto giugno) edAutunal(da settembre a novembre).

Durante la giornata, il momento più ideale della raccolta, coincide con le ore che precedono l’alba, quando la fragranza naturale è al culmine. Le raccoglitrici devono lasciare il tepore dei loro letti alle due o alle tre del mattino e affrontare i freddi venti della montagna, per non parlare del rischio di imbattersi in serpenti velenosi ed insetti; così, mentre si arrampicano, esse cantano per tenere alto il morale. Che le loro semplici canzoni contadine non siano prive di fascino si può giudicare dal seguente lamento di una fanciulla svegliata nel cuore della notte:

Indicazione Significato
First Flush Sono tè della prima raccolta, che avviene in aprile-maggio. Molto giovani, danno un infuso chiarissimo con un sapore di noce moscata. Attesi con impazienza dagli amatori, come vini nuovi, talvolta vengono consegnati con spedizioni straordinarie, per aereo. Tè per il relax del pomeriggio
Second Flush Raccolti in luglio-agosto, sono tè più strutturati dei precedenti; l'infuso è di colore brillante, il gusto pieno e rotondo, con un tocco di frutto maturo. Tè indicati per il pomeriggio.
In Between Tè intermedi, raccolti in giugno, che associano il gusto verde del "First Flush" al gusto maturo del "Second Flush"
Autumnal Come indica il nome, si tratta di tè della raccolta di autunno, a foglia grande, che danno infuso ramato e di sapore rotondo. Possono essere bevuti al mattino, anche con una goccia di latte freddo.
0

Your Cart