Classificazione – Tè bianchi

Tè molto pregiati e dalla produzione molto limitata, prendono questo nome dalla peluria bianca presente sulle gemme. Prodotti esclusivamente nella provincia cinese del Fujan, prendono origine da alberi selvatici di montagna. Subiscono un metodo di lavorazione semplicissimo: pulitura delle foglie, l’avvizzimento, l’essiccazione. Tale procedura consente di conservare totalmente tutto l’aroma e le sostanze presenti al naturale. Esistono tre qualità di tè bianco: Yin-chên (aghi d’argento), Pai-nu-tan (peonia bianca) e Ying-mei (nobile bellezza). Il più famoso è sicuramente il primo (aghi d’argento) chiamato Flowery Pekoe, prodotto dalle sole gemme della pianta, raccolte in primavera prima che si aprano, con ancora una leggera peluria bianca. Ancora oggi viene raccolto due volte all’anno e per ottenere 1 Kg. vanno persi 20 Kg. di tè normale. Tè pregiatissimo di estrema rarità, viene considerato dai cinesi come la migliore bevanda estiva per le particolari proprietà rinfrescanti. Sono tè da degustare puri con acqua a 70° – 80°C per una quantità di 5 gr. di tè a persona, con un tempo di infusione molto lungo (15 minuti circa per il Flowery Pekoe, 7 minuti circa per il Pai Mutan).

0

Your Cart